quiSpot:
rassegna stampa calabrese
Fonte: La Provincia Cosentina
Data: 07/04/2008
Autore: Redazione
La Provincia Cosentina
Regione: Varato il piano istruzione 2008
Provincia: Catanzaro
Comune: Catanzaro
Argomento: Scuola
Regione: Varato il piano istruzione 2008

La Giunta regionale ha approvato il Piano per il diritto allo studio 2008. Il Piano, proposto dal vicepresidente Domenico Cersosimo e approvato oggi dalla Giunta regionale, è scritto in un comunicato della Regione, "individua le principali linee da azioni da mettere in atto nel prossimo futuro, anche in relazione alle risorse che affluiranno nel Mezzogiorno con i vari programmi strutturali 2007-2013. La Regione intende accompagnare le scuole nel loro processo di crescita formativa, valorizzando le buone pratiche sinora realizzate". "La Giunta regionale - ha affermato Cersosimo - pone una forte attenzione al ruolo strategico dell'istruzione per la crescita della persona, per la sua realizzazione e per lo sviluppo civile, democratico ed economico regionale. Potenziare e qualificare le risorse umane è condizione indispensabile per avviare politiche di sviluppo durature e sostenibili. Innalzare il livello di competenze medie e promuovere il merito e le eccellenze: questo è il nocciolo della strategia regionale". "Finalità e scopi del Piano 2008 - è scritto nel comunicato dell'Ufficio stampa della Giunta - sono l'arricchimento dell'offerta formativa, la lotta all'insuccesso e alla dispersione scolastica; l'integrazione degli alunni in situazione di svantaggio o di disagio socio-culturale; l'agevolazione dell'inserimento sociale di chi si trova in situazione di detenzione; la garanzia di percorsi formativi agli alunni ricoverati in ospedale, o in regime di day hospital; la promozione del merito e delle eccellenze; lo sviluppo di progetti, ricerche e programmi operativi che per valore educativo, sociale e culturali assumono una rilevanza strategica regionale". "Il Piano fa proprio l'assunto - prosegue il comunicato - che l'innalzamento delle competenze e della capacità di apprendimento della popolazione scolastica rappresenta un elemento fondamentale per accrescere i vantaggi competitivi della nostra regione e per raggiungere adeguati livelli di benessere e coesione sociale. La dotazione finanziaria per l'esecuzione del Piano annuale 2008 è pari a 13 milioni di euro, di cui 9,6 milioni gestiti direttamente dalle Province e 3,4 milioni dalla Regione per realizzare progetti e interventi integrati nelle scuole e tra le scuole, nell'ambito di sfere d'azione delimitate". Le azioni d'intervento della Regione, conclude la nota, sono: azione 1 - Progetti di Innovazione didattica ed educativa (1.400.000 euro); azione 2 - Progetti per favorire l'integrazione scolastica dei disabili (675.000 euro); azione 3 - Progetti per il diritto allo studio delle persone detenute (200.000); azione 4 - Interventi per gli alunni ricoverati (150.000); azione 5 - Interventi di rilevanza regionale (200.000); azione 6 - Corsi di orientamento musicale (200.000); azione 7 - Valorizzazione delle eccellenze (250.000); azione 8 - Osservatorio Regionale sull'istruzione ed il diritto allo studio (250.000); azione 9 - Attività di accompagnamento del piano (75.000).